google-site-verification=7uKx5_fN3o3T5QzA32ghvf9sBTlYQ7L5-Vdakr72l3Q

Moving House: A Rite of Passage



Italian below/Italiano in fondo: Did you ever relocate somewhere far from “home”? Did you ever make a choice and decide to accept the struggles and challenges to move forward, and so also “move” literally to a new place?

I am a traveller, a nomad soul, and so my body follows. I mean, it happens that in my life I have been moving house a lot of times.

Every time it’s a new adventure and the enthusiasm overcomes the tiredness of packing and unpacking. But only because I take all the time I need to process the grief about leaving a place and people I love. I take the time to integrate the change.


This time I am taking three days to leave the house that hosted us for more than three years in Deux-Montagnes. Today the truck is leaving with all our stuff, and I will stay here, in the empty house with our three cats. I will take the time to rest a bit, thanking this land and its beauty for welcoming and hosting us, and getting ready for the leap.


We are moving from Quebec to Ontario, and for sure every place has a different “personality” - or “energy”, if you prefer. I believe that there are places calling us, or “resonating” with us, or “mirroring” us according to our inner state and according to the experiences we are called and meant to live.


This time, it’s Barrie that is calling and waiting for us.

Apparently, we could say we are moving because my husband found a new job around there. As usual, I should add, because we moved to Montreal eight years ago for the same reason, and then to Deux-Montagnes following its call. But I know that my husband is just the forerunner. This is his role, and he plays it well.

I can’t wait to get back together with him - now it’s three months we are apart. Our son will take a flight this evening so they will be together again very soon. Then, in a couple of days, the cats and I will finally join them.


I am staying, taking the time for cleansing the house and talk to its soul. We loved this house and we thought it would be our house for a lifetime. I am taking the time to talk to the spirits of the nature of this beautiful and powerful area.

With my friends, students and clients it’s a bit ….weird, because with the lockdown and so on, we became used to video tea-chats and online sessions, and so it will be not so much different. This is something making me feel grateful for the internet, allowing me to keep in touch with everybody I love and work with, despite any physical distance.


I am taking the time to honour this passage, from this house to a new one, honouring both of them because I believe in the importance of Rite of Passages. It’s Autumn, the most appropriate Season for reflection, contemplation, and the acceptance of big changes and transitions. It’s the door to an intimate space in which we can connect with our deepest intrinsic resources. It’s the gate to the invisible side of life and of our consciousness.


This year, on October 31 at 5pm ET in English (and at 5pm CET in Italian), I’ll be waiting for you all, welcoming you virtually in my new space, to celebrate with me this transition through a moment of reflection and meditation. For those who are interested and didn’t register yet, take a look at the Events page of my website. If you are reading this post after October 31, you should find a new blog post dated November 1, including the recording of the meditation.


There is nothing like moving house that can help us rewire literally our brain.

Even organizing all the stuff in boxes first, and then in a new house and space.

Even “moving around” in a new environment and neighborhood.

Even in crazy times like these, in which we are all called to increase our resilience and learn to navigate life storms keeping our inner smile turned on.

Traslocare: Un Rito di Passaggio.

Vi é mai capitato di trasferirvi da qualche parte lontano da "casa"? Avete mai fatto una scelta e deciso di accettare sfide e battaglie pur di andare avanti, e quindi anche trasferendovi letteralmente in un posto nuovo?

Sono una viandante, un'anima nomade, e così il mio corpo… segue. Voglio dire, capita che nella mia vita io abbia cambiato casa molte volte.

Ogni volta è una nuova avventura e l'entusiasmo supera la stanchezza del fare e disfare scatole e bagagli. Ma solo perché mi prendo tutto il tempo necessario per elaborare il dolore relativo al lasciare un luogo e le persone che amo.

Mi prendo il tempo per integrare il cambiamento.


Questa volta sto impiegando tre giorni per lasciare la casa che ci ha ospitato per oltre tre anni a Deux-Montagnes. Oggi il camion parte con tutta la nostra roba, e io resto qui, nella casa vuota con i nostri tre gatti. Mi prenderò il tempo per riposarmi un po', ringraziando questa terra e la sua bellezza per averci accolto e ospitato, e preparandomi al salto.

Ci stiamo spostando dal Quebec all'Ontario, e di sicuro ogni posto ha una "personalità" - o "energia", se preferite - diversa. Credo che ci siano luoghi che ci chiamano, o "risuonano" con noi, o ci "rispecchiano" secondo il nostro stato interiore e secondo le esperienze che siamo chiamati a vivere.

Questa volta é Barrie che ci sta chiamando e aspettando.

Apparentemente, potremmo dire che ci stiamo trasferendo perché mio marito ha trovato un nuovo lavoro in quei paraggi. Come al solito, aggiungerei, perché otto anni fa ci siamo trasferiti a Montreal per lo stesso motivo, e poi a Deux-Montagnes. Ma so che mio marito è solo il precursore, o l’”apripista”. Questo è il suo ruolo e direi che lo interpreta bene.

Non vedo l'ora di riunirmi a lui - ora sono tre mesi che siamo lontani. Nostro figlio prenderà un volo questa sera così saranno di nuovo insieme molto presto. In un paio di giorni i gatti e io li raggiungeremo, finalmente.


Io resto qui, mi prendo il tempo per pulire la casa e parlare con la sua anima. Abbiamo adorato questa casa e abbiamo pensato che sarebbe stata la nostra casa per tutta la vita. Mi prendo il tempo per parlare con gli spiriti della natura di questa bellissima area.

Con amici, studenti e clienti è un po’..strano, perché con le restrizioni varie ci siamo abituati a video tè e sessioni video, e quindi non sarà molto diverso. Questo è qualcosa che mi fa sentire grata per Internet, permettendomi di rimanere in contatto con tutti coloro che amo e con cui lavoro nonostante qualsiasi distanza fisica.


Mi prendo il tempo per onorare questo passaggio, da questa casa a una nuova, onorando entrambi perché credo nell'importanza dei Riti di Passaggio. È Autunno, la stagione più appropriata per la riflessione, la contemplazione e l'accettazione di grandi cambiamenti e transizioni. È la porta su uno spazio intimo in cui possiamo connetterci con le nostre risorse intrinseche più profonde. È la porta verso il lato invisibile della vita e della nostra coscienza.

Quest'anno, il 31 Ottobre alle 17h italiane in Italiano e alle 17h Eastern Time in Inglese, vi aspetto virtualmente nel mio nuovo spazio, per celebrare con me questo passaggio attraverso un momento di riflessione meditazione. Per coloro che sono interessati e non si sono ancora registrati, troverete il link per la registrazione sulla pagina del mio sito dedicata agli Eventi.


Se leggete questo post dopo il 31 Ottobre, dovreste trovare un nuovo post datato 1 Novembre che include la registrazione della meditazione.


Non c'è niente come un trasloco che può aiutarci a ricablare letteralmente il nostro cervello.

Anche l’organizzare tutte le cose prima negli scatoloni, e poi in una nuova casa e in nuovi spazi.

Anche il "muoversi" in un nuovo ambiente e vicinato.


Anche in tempi folli come questi, in cui siamo tutti chiamati ad aumentare la nostra resilienza e imparare a superare le tempeste della vita mantenendo acceso il nostro sorriso interiore.


#relocation #transformation #resilience #moving #house #lifestyle

© 2020 by Monica Canducci. All Rights Reserved.